Uno spazio ed un team per crescere insieme

un team per crescere insieme

“Un team è un gruppo di persone che crescono insieme” (I.S.)

Zona di conforto è lo spazio sicuro dove

  • puoi portare le sfide che ti bloccano come essere umano e professionista,
  • puoi ottenere una diversa prospettiva dagli altri partecipanti che si prendono cura di te
  • puoi condividere il tuo punto di vista e la tua prospettiva sulle sfide condivise dagli altri 

1 giorno al mese per 2 ore su Zoom per costruire connessioni significative, per ricordare a noi stessi che non siamo soli nelle nostre sfide e per crescere insieme, perché come dice il mio mentore a distanza: “Insieme è meglio”

Quando

I nostri incontri si svolgono il 3° mercoledì di ogni mese dalle 17:00 alle 19:00. su Zoom

L’agenda degli incontri sarà la seguente:

17:00 – 17:30 Inizio dell’attività e condivisione di argomento formativo
17:30 – 18:45 Suddivisione in sotto gruppi più piccoli di condivisione
18:45 – 19:00 Riflessioni conclusive

Quanto costa?

€ 89,00/mese, e paghi solo se partecipi.
Puoi sospendere o annullare la tua iscrizione in qualsiasi momento inviando semplicemente un’e-mail al team all’indirizzo info@iacoposavi.it prima del successivo addebito mensile

ISCRIVITI AL GRUPPO

Cosa imparerai

acquisire nuove consapevolezze

ACQUISIRE NUOVE CONSAPEVOLEZZE

chiarire le idee

CHIARIRE LE IDEE

mettere in luce propri errori

METTERE IN LUCE I PROPRI ERRORI

Come nasce questo gruppo

Iacopo Savi

Tempo fa sono stato invitato in due gruppi di coaching / training e mastermind composto da professionisti come me. Ci incontravamo una volta al mese per condividere le nostre sfide e ottenere una prospettiva dagli altri nel gruppo

L’idea alla base è semplice ma il supporto che ho ricevuto e la crescita personale e professionale che ne è derivata è stata esponenziale e superiore a tutto ciò che ho sperimentato in precedenza

Prima di entrare a far parte di questi gruppi spesso mi sono sentito solo ad affrontare le mie sfide, non c’era nessuno al mio fianco con cui confrontarmi che comprendesse profondamente e completamente quello che affrontavo o che mi desse quelle prospettive che necessitavo per poter andare avanti. Entrare in quei gruppi ha cambiato totalmente la mia prospettiva

Alla fine mi sono sentito di avere un posto sicuro dove posso essere autentico, mostrare la mia vulnerabilità ed espormi senza timore, esprimendo le battute di arresto senza timore del giudizio e trovando

  • nuovi punti di vista
  • condivisione di esperienze
  • nuove idee

Zona di conforto nasce da queste esperienze e dal desiderio di condividere con altri questo approccio e creare insieme un ambiente dove può trovare senso anche il “solo” sostare, nel senso di “sapere stare”

Perché chiamarlo “zona di conforto”?

Iacopo Savi

La narrazione moderna nel mondo della formazione spinge ad uscire o ad allargare la zona di confort perché, rimanere all’interno limita la crescita personale e professionale

Amando le parole un giorno mi sono imbattuto nella parola italiana: Conforto
Che significa: Sostegno / consolazione. Deriva dal latino “confortare” rendere forte

Siamo abituati a interpretare “comfort” come quella comodità lontana dal rafforzare– anzi più portata ad indebolire

Conforto, invece, non si limita ad una coccola che fa stare (momentaneamente) bene, è lo specchio che restituisce la realtà così come è, senza inutili dolcificanti, ma con utili visioni ed interpretazioni nuove che rendono possibile definire nuove strategie per superare la sfida

Osservare i propri errori e le proprie cadute, non limitandosi alla mera evidenziazione, ma osservazione per generare nuovi pensieri, approcci, soluzioni o azioni per andare oltre gli ostacoli

Cosa serve per partecipare

  • Volontà di crescere e migliorare

  • Onestà e trasparenza verso te stesso

  • Disponibilità ad essere in cerca di supporto 

  • Disponibilità a dare supporto agli altri

  • Disponibilità ad assumerti la responsabilità delle tue azioni e dei tuoi risultati

  • Volontà di creare connessioni significative

  • Apertura a ricevere feedback, nuove idee e prospettive

Le regole del gruppo

  • Ciò che viene condiviso nel gruppo rimane nel gruppo

  • I giudizi rimangono fuori dal gruppo

  • Tutti i punti di vista sono rispettati

  • Se inizi un incontro rimani presente sino alla fine 

  • Si ascolta e si accoglie più di quanto si parla

Inizia oggi il tuo cambiamento!

Iscriviti al gruppo

Feedback

” il supporto del gruppo è stato utile: le tue domande da una parte, ed il confronto con gli altri dall’altra, mi hanno certo aiutato a ridimensionare il problema e a guardare altri aspetti che non consideravo”

M.B

“Ha funzionato il potere del gruppo in cerchio. Mi sono rispecchiata nelle condizioni degli altri e in altri casi ho preso consapevolezza delle differenze, di come ho superato certe situazioni e su cosa invece ho bisogno ancora di lavorare. È una modalità che fa uscire dalla visione individuale, apre ad altri punti di vista, mette luce su altre prospettive e ti fa respirare.
La barriera si abbassa,  il cuore si libera e puoi aprirti. Quando hai chiesto ad un altro compagno come il gruppo potesse aiutarlo ho cercato di provare quella sensazione e mi sono chiesta come in quella circostanza aiuto io me stessa. Mi sono quindi “ricordata” di me di prendermi cura attraverso la cura di un’altra persona.
Sento di consigliare zona di conforto perché il potere che genera il gruppo in cerchio, gestito da chi lo sa fare come te, è un’opportunità bella, da condividere e suggerire alle persone a cui si vuole bene”

C.M

“Confronto produttivo. Mi è piaciuta l’idea di trovarsi in gruppo per affrontare delle criticità che ci accompagnano nella nostra vita lavorativa e non”

I.M