Il modello del mondo

Del modello del mondo abbiamo parlato durante la quarta serata di Road To Reset

Ognuno di noi vede e filtra la realtà – il mondo intorno a sé secondo il proprio punto di vista e lo interpreta in funzione delle proprie esperienze, abilità, convinzioni, valori, regole, criteri e tanto altro.

Questo filtro viene definito “Modello del Mondo”  ed è attraverso di questo che diamo un significato agli eventi che accadono e ci permette di capire come poter soddisfare i nostri Bisogni Fondamentali. È attraverso questo filtro che re-agiamo agli eventi.

Le reazioni istintive delle persone passano attraverso questo filtro.

Il Modello del Mondo si crea nel corso della nostra vita a seguito di esperienze emozionalmente significative. Nello stesso modo si può modificare, arricchendosi, nel coso della vita.

Acquisire la consapevolezza del proprio modello del monto è il primo passo per prendere il controllo della propria vita. Il secondo è procedere ad una sua ridefinizione che permette, innanzitutto, di migliorare le reazioni istintive e renderle più efficaci in relazione al contesto.

Per farlo è necessario comprendere da cosa è formato.
Gli elementi che contribuiscono a formare il modello del mondo sono le convinzioni ed i valori.

Convinzioni

Le convinzioni sono sensazioni di certezza riguardo a qualcosa, qualcosa non necessariamente vero o verificabile. Si formano nel tempo attraverso le esperienze dirette ed indirette, per esempio ciò che gli altri dicono di noi.

Le convinzioni sono ciò che per noi è vero o falso, possibile o impossibile, fattibile o infattibile.

Sono sostanzialmente dei programmi mentali che influenzano i nostri pensieri ed i nostri comportamenti, il nostro presente e, sopratutto, il nostro futuro. Questi programmi continuano a funzionare dentro di noi anche quando non sono più utili o funzionali, influenzando la nostra vita. Alcuni sono desueti e non aggiornati, altri sono malamente disinstallati, con tutte le conseguenze del caso.

Influenzano così profondamente l’agire delle persone tanto da essere la causa di molti fallimenti.

Ci sono alcune convinzioni, le convinzioni limitati, che rendono più difficoltoso l’agire relativo.

Se non ritengo possibile che io possa eseguire un determinato compito, quel compito sarà per me particolarmente arduo (se ho le competenze per affrontarlo)

Le convinzioni sono importanti, ovviamente senza una base adeguata la convinzione più potente del mondo non è sufficiente.

Per esempio, io posso essere convinto di essere il migliore calciatore del mondo, senza i fondamentali di questo sport, senza talento o senza una qualche abilità, non potrò mai diventarlo.

Se, viceversa, la convinzione è accompagnata dai comportamenti, dagli allenamenti, dalla determinazione, ecco che a parità (e talvolta neppure) di talento ed abilità, chi ha la convinzione più forte ha una marcia in più.

Prendersi cura delle proprie convinzioni, indebolendo le limitanti e rafforzando le potenzianti, agendo ed acquisendo abilità e competenze, è un approccio funzionale ed utile per cambiare il proprio filtro del modello del mondo.

Valori

I valori sono emozioni che rispondo alla domanda: cosa è importante per me nella mia vita?

Sono le nominalizzazioni di concetti immateriali, nel senso che la parola che usiamo per identificare il singolo valore contiene significati individuali che possono cambiare da persona a persona. Sono questi che influenzano le scelte che facciamo di amici e partner, gli acquisti, gli hobby ecc…

Ogni area della vita ha la propria gerarchia di valori che va dal più importante al meno importante.

Mettere in ordine gerarchico i propri valori è molto utile perché essendo le bussole del nostro agire averli chiari significa comprendere la direzione da prendere. Così come è molto utile allineare i propri obiettivi ai propri valori o, viceversa, allineare i propri valori a questi, e poi allineare le azioni da compiere.

Quando le azioni sono allineate ai valori, ben poche cose potranno fermare o rallentare la persona.

Ulteriore aspetto da tenere in considerazione sono le regole ed i criteri, ovvero le condizioni al cui avveramento i valori sono rispettati.

Per individuarli è utile rispondere alla domanda: “cosa deve accadere – come mi devo comportare – affinché io provi _____(valore)_____?”

E poi agire di conseguenza

Vuoi approfondire il tema dei valori? accedi al programma “Vita di Valore”

Contattami