Le leggi dello stato emotivo!

Lo stato emotivo è l’insieme di emozioni che proviamo in una data situazione. Lo stato emotivo è l’insieme di pensieri che sviluppiamo in una data situazione. Lo stato emotivo è l’insieme dei movimenti che facciamo in una data situazione

In contemporanea siamo e non siamo i pensieri, le emozioni, i movimenti che generiamo a seguito di uno stimolo .
Siamo un sistema complesso fatto di processi consci e (molti di più) inconsci, di processi gestibili da noi, solo influenzabili o solo osservabili (quando li notiamo)

Lo stato emotivo è quello che “viviamo interiormente” prima, durante e dopo una performance di qualsiasi genere

  • Esame all’università
  • Discorso in pubblico
  • Udienza
  • Vendita
  • Mediazione
  • Negoziazione
  • Scrivere una relazione

Parafrasando Mario Brega: 

Lo stato emotivo può essere ferro o può essere piuma!

Uno stato “depotenziante” o negativo, per esempio “essere di umore nero” può 

  • inibire la qualità processi mentali
  • inibire la precisione delle azioni
  • inibire la velocità di reazione

E tutto questo porta a minare la fiducia che abbiamo nelle nostre capacità.
All’opposto uno stato “potenziante” o positivo può

  • stimolare la qualità processi mentali
  • stimolare la precisione delle azioni
  • stimolare la velocità di reazione

questo ci permette di affrontare la sfida con maggiore fiducia nelle nostre capacità 

È importante imparare a gestire il proprio stato emotivo per orientarlo verso l’utilità

“Io sono fatto così, sono emotivo”

  • Quante volte l’ho detta 
  • Quante volte l’ho letta
  • Quante volte l’ho sentita

Questa ca…volata. O meglio. È vero che siamo fatti così, del resto siamo tutti emotivi

Quello che cambia è il senso che diamo a questa frase

Proprio perché siamo emotivi possiamo cambiare, possiamo evolvere imparando ed apprendendo 

  1. Conoscenze
  2. Abilità
  3. Strumenti

Per esempio possiamo imparare ad influenzare lo stato emotivo

Vari sono gli strumenti 

Il più potente (e semplice): usa il corpo!

Hai mai visto una persona triste dritta con le spalle indietro? Ed una felice chiusa in sé stessa? Hai mai visto una persona depressa camminare a testa alta? Ed una sicura di sé camminare a testa bassa?

Usa il corpo per influenzare lo stato emotivo

Assumi la postura coerente con lo stato d’animo che vuoi generare.
Quando ti senti in un determinato modo, il cervello manda segnali al corpo affinché assuma la postura più coerente con quello che provi

Allo stesso modo quando assumi una determinata postura e la mantieni per alcuni minuti il cervello reagirà facendo rilasciare le sostanze chimiche che determinano lo stato emotivo coerente con la postura

Questo accade perché nel caso in cui la postura non sia coerente alle emozioni il cervello entra in “dissonanza cognitiva” e si attiva immediatamente per riportare tutto in equilibrio

Al nostro cervello odia l’assenza di equilibrio. Sfrutta la dissonanza cognitiva a tuo favore!

Leggi il Mind The Brain