Reinventarsi

Ho sempre adorato De Crescenzo, credo di aver letto tutti i suoi libri. Il primo è stato “Panta Rei”… che ho riletto più volte… così come ho amato “il Dubbio” e per molto tempo mi sono definito un Sacerdote del Dubbio.

Oggi leggo le sue parole in questo articolo e non posso che condividerle al 100%

“Ognuno di noi ha la possibilità di reinventarsi. Certo, ci vuole un pizzico di fortuna, ma se a un certo punto ci rendiamo conto di non essere felici, dobbiamo fare di tutto per concedere a noi stessi una seconda possibilità.”

E quel reinventarsi lo faccio mio reinterpretandolo.

Reinventarsi non ritengo significhi necessariamente stravolgere la propria vita, cambiando frequentazioni, lavoro o città. Per reinventarsi è sufficiente cambiare il proprio atteggiamento o il proprio modo di rapportarsi agli altri (familiari, amici, collaboratori, clienti, fornitori ecc…) o le modalità di gestione e condivisione del proprio lavoro ecc….

E per farlo, come per tutte le cose della vita, è utile farlo con una strategia ed un obiettivo chiaro in mente, altrimenti si riduce a tentare la sorte. Chiarisci cosa per te significa reinventarsi, definisci il tuo obiettivo e costruisci la tua strategia, con la regola aurea del #coaching

Rigido e determinato sull’obiettivo, flessibile sulla strategia

Se da solo/a non ci riesci, perché non riesci a fare luce e chiarezza intorno a te, affidati ad un #coach che è un “riduttore di complessità”. Io l’ho fatto ed oggi ho ripreso il cammino reinventandomi facendo altri passi. E grazie anche ai miei compagni di viaggio, la soddisfazione, ancora una volta, supera di un numero infinito di volte la fatica.

Reinventarsi rimanendo sé stessi è un paradosso… possibile 🙂

Iscriviti alla Newsletter